Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

WhatsApp Image 2021 03 23 at 20.55.48   Anche quest’anno la Scuola Secondaria dell’Istituto Comprensivo Principe Amedeo partecipa alle celebrazioni del Dantedì. Il 25 marzo, infatti, sulla pagina Facebook dell’Associazione "Gaeta e il mare", i ragazzi della classe 2ªE, coordinati dai docenti di musica D’Abrosca e Vecchio, metteranno in scena, in versione strumentale e cantata, la storia di Paolo e Francesca, simbolo di amore eterno, un amore incondizionato che supera anche la morte e che rappresenta il forte senso di appartenenza che può legare le persone fra di loro, ma anche con il proprio territorio, le proprie origini, la propria identità.
“Come per Paolo e Francesca è istintivo e naturale essere legati  in un modo speciale, quasi indissolubile- ha spiegato la Dirigente Scolastica Maria Angela Rispoli- così è importante che ognuno di noi sia legato al luogo dove è nato e cresciuto e la scuola deve inculcare nei giovani questo forte e necessario senso di appartenenza al proprio territorio.  WhatsApp Image 2021 03 25 at 12.57.55
 Di qui la scelta del brano tratto dal V canto  dell’Inferno di Dante.
 Inoltre, la Dirigente ha incoraggiato i nostri ragazzi a con­tinuare a leggere Da­nte, perché la sua straordinaria opera narrativa, oltre che poetica, li può aiut­are a comprendere il mondo in cui viviam­o, attraverso proprio la sua rappresenta­zione universale del­la vita, attraverso il senso dell' umani­tà unita.
Farà da cornice alla performance dei ragazzi la lettura, da parte dei docenti Garau e Fatale, di alcuni dei tanti passi della Divina Commedia in cui è chiaro il riferimento alla città di Gaeta, proprio per sottolineare l’intento dell’Istituto Comprensivo di agganciarsi sempre al territorio  anche da punto di vista letterario e culturale.
Immancabile l’intervento musicale di Valentina Ferraiuolo e Domenico De Luca con la loro musica popolare.
Un incontro a più voci che testimonia la vivacità e la creatività dei ragazzi della Principe Amedeo e, soprattutto, un grande attaccamento al proprio territorio.2

1