Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

WhatsApp Image 2020 06 27 at 19.43.44   Venerdì 26 giugno la Dirigente Scolastica Maria Angela Rispoli ed i docenti dell’Istituto Comprensivo Principe Amedeo hanno salutato i ragazzi delle terze attraverso una video conferenza on line.
   La situazione emergenziale che siamo vivendo non è riuscita in nessun modo ad ostacolare quel processo di crescita collettiva che caratterizza le attività dell’Istituto e che vede nella festa del diploma la conclusione di un percorso storico importantissimo, segnato dal passaggio dalla scuola Secondaria di primo grado a quella di secondo grado, per cui, anche quest’anno, la Dirigente Scolastica non ha voluto privare i ragazzi di questa occasione così importante.
   E così, in collegamento on line, tutti i ragazzi delle classi terze hanno ascoltato il saluto della Dirigente che li ha seguiti fin dalla Scuola dell’Infanzia, che li ha visti crescere e diventare adolescenti e dei docenti che li hanno guidati nel triennio della Scuola media.
   Il tutto non senza un pizzico di nostalgia e commozione da entrambe le parti, un leggero nodo alla gola che ha reso l’incontro più vero e più sentito.
   Commovente l’inno della Principe Amedeo che, normalmente, viene intonato dai ragazzi all'inizio ed alla fine di ogni anno scolastico, inno che, questa volta, è stato regalato ai ragazzi dai docenti, attraverso la performance del prof. Narducci che ha eseguito il brano al pianoforte.


   Il discorso della Dirigente ha avuto come filo conduttore l’importanza di rialzarsi sempre dopo ogni fallimento e di andare avanti più forti di prima,  concetto ripreso anche dalla Prof.ssa Garau Manuela che ha chiesto ai ragazzi di "guardare sempre la vetta e mai l'abisso".
   La preside ha augurato ai ragazzi, inoltre,  di continuare gli studi con lo stesso entusiasmo e senso di responsabilità che li ha contraddistinti in questa prima fase della loro crescita, ricordando loro che “la cultura  rende liberi e  permette di fare scelte autonome,  permette di diventare cittadini e cittadine consapevoli e protagonisti di una società sempre più basata sugli ideali di libertà e democrazia.”
   “La cultura e la conoscenza -ha aggiunto la Dirigente- sono l’ossigeno, il sale, il valore prezioso della nostra esistenza.
   Spero che quello che abbiamo vissuto insieme, giorno dopo giorno, -ha concluso la preside-  vi sia da stimolo per essere studenti volenterosi e capaci di cogliere sempre le occasioni che la scuola e la vita vi offriranno e di perseguire i vostri obiettivi con dignità, che è la parola chiave di questo anno scolastico.
   Avete imparato a guardare sempre avanti, a credere in voi stessi, ad agire con RISPETTO, a lavorare con DETERMINAZIONE, a vivere con DIGNITA’ e, soprattutto, a credere nei vostri sogni.
   Volate in alto, sempre, per raggiungere i vostri sogni.”
   Presente alla riunione anche il Sig. Negro, nella doppia veste di genitore e Presidente del Consiglio d’Istituto che, in rappresentanza di tutti i genitori, ha voluto augurare il meglio ai ragazzi, spingendoli ad affrontare il futuro con coraggio e determinazione.
   Sulla stessa scia le parole della prof.ssa Carmela Silva che ha voluto salutare i ragazzi con una frase di Luis Sepulveda che concretizza il pensiero della dirigente e di tutti i docenti “solo sognando e restando fedeli ai  sogni riusciremo ad essere migliori e, se noi saremo migliori, sarà migliore anche il mondo.”
   In bocca al lupo, ragazzi, e AD MAIORA SEMPER.

 

WhatsApp Image 2020 06 27 at 19.43.43 WhatsApp Image 2020 06 27 at 19.43.44