Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

WhatsApp Image 2019 12 23 at 22.46.38 1  Il giorno 18 Dicembre, nella sala polifunzionale dell’istituto “Mazzini” è andato in scena lo spettacolo “Canto e racconto il Natale… con dignità” che ha visto la partecipazione oltre che dei bambini della primaria anche dei cinquenni della scuola dell’infanzia.

Lo spettacolo è stato inaugurato dal saluto del sindaco presente per l’inaugurazione della nuova sezione della scuola dell’infanzia avvenuta nella stessa mattinata; il primo cittadino si è complimentato con la Dirigente Scolastica per essere la “forza motrice” dell’Istituto, con il corpo docente ed i genitori per aver contribuito a sancire il successo della scuola.

Gli alunni hanno dato il benvenuto alla Preside con alcune riflessioni riguardanti il vero significato del Natale che esprime la sua essenza più autentica attraverso l’atto del donare inteso, “non come possibile forma di scambio fra persone, ma come atto gratuito verso l’altro” ed i valori della tolleranza, della determinazione, del rispetto, dell’amore e della dignità.

Momenti di autentica emozione e commozione ci sono stati in seguito all’ esecuzione del brano corale "Più amore", un testo donato da Gaetano Curreri ad Antoniano per sostenere "Operazione Pane", una campagna nata per supportare una rete di quindici mense francescane su tutto il territorio nazionale e ad Aleppo, in Siria, con l’obiettivo di aiutare persone che vivono in situazioni di povertà estrema.

Attraverso storie sapientemente narrate e sceneggiate, poesie e canzoni i bambini hanno fatto rivivere l’emozione della magia del Natale, una festa che racchiude in sé il mistero della Natività, ma che affascina e coinvolge tutte le coscienze perché intrisa di gioia, luce e serenità.

Gli alunni hanno, poi, “interpretato” la lettera apostolica “Admirabile signum” scritta da papa Francesco sul valore del presepe e consegnata dal pontefice il 1º dicembre 2019 presso il santuario di Greccio (Rieti) dove San Francesco d'Assisi creò per la prima volta il presepe.

La manifestazione ha raggiunto il culmine, proprio attraverso la rappresentazione dei personaggi del presepe (interpretati da alcuni genitori) dando vita ad un affresco di grande impatto emotivo: “Natale resterà per tutti noi una storia irripetibile da cantare, da raccontare, da vivere ogni giorno della nostra esistenza con dignità…”

La manifestazione si è conclusa con gli auguri ed i ringraziamenti delle insegnanti alle persone presenti e in particolar modo alla Dirigente Scolastica “che con la sua forza e passione conduce verso strade illuminate da stelle indirizzando l’azione educativa sui sentieri della cultura e dell’integrazione”.

La Preside ha ricambiato gli auguri lodando la coralità dell’esperienza (segno distintivo di una scuola veramente inclusiva e formativa) sottolineando quanto sia importante che la famiglia viva, anche da protagonista, l'attività scolastica; ha poi incoraggiato i docenti a perseverare nel loro impegno educativo quotidiano, sempre con motivazione, entusiasmo e determinazione costeggiando il sentiero perenne della dignità.

Il 20 Dicembre, come ormai è consuetudine da alcuni anni, gli alunni della scuola primaria “Mazzini” assieme ad una “rappresentanza” di bambini della scuola dell’infanzia hanno partecipato alla tombolata della solidarietà con i “nonni” del centro anziani di Sant’ Erasmo.

Con estremo divertimento di grandi e piccini la mattinata è trascorsa in armonia e si è arricchita di scoppiettante allegria e fervida emozione al sopraggiungere di Babbo Natale che ha distribuito doni a tutti.

Nella stessa giornata si sono esibiti gli alunni della scuola dell’infanzia del Mazzini nello spettacolo “Il canto degli Angeli”; i bambini hanno recitato poesie e filastrocche e, coordinati e supportati dalla musicista Valentina Ferraiuolo, autrice del progetto “Tamburo Rosso”, si sono esibiti in un’emozionante medley natalizio che ha profondamente coinvolto ed emozionato i presenti.

Il 18 Dicembre, invece, nella palestra della scuola primaria “Don Bosco” è andato in scena lo spettacolo “Vivere il Natale in armonia e con …dignità” che ha visto la partecipazione oltre che dei bambini della primaria anche dei piccoli della scuola dell’infanzia.

Gli alunni si sono esibiti in una trascinante esecuzione di brani attinti dal variegato mondo popolare (splendida l’esecuzione dello sciuscio omaggio alla nostra città) ma anche dalla musica pop e moderna in una raffinata ed armonica successione di medley e remix: il risultato è stato una rappresentazione autentica, commovente che ha trasmesso emozioni forti incantando e catturando l’attenzione dei docenti e dei genitori presenti in sala.

Intenso e vibrante di calore il discorso della Preside Maria Angela Rispoli che si è complimentata per l’ottimo lavoro svolto, una miscellanea di aspetti lirici e musicali ben riuscita ed ha porto, i suoi più sinceri auguri per un Natale di “rinascita”, da vivere nella sua vera essenza, senza svuotarlo del suo verace significato e all’ insegna della pace, dell'armonia e dell'amore per tutti e per ciascuno.

Subito dopo c’è stata l’apertura del mercatino realizzato con dei “lavoretti” confezionati dai piccoli discenti con l’aiuto delle insegnanti: ogni classe ha esposto sugli stand i propri manufatti che in un’atmosfera policromatica di allegria e serenità sono stati acquistati dai genitori con una gioia duplice: avere un ricordo del proprio figlio contribuendo nello stesso tempo ad un’ attività di beneficenza.

Nella serata del 20 Dicembre gli alunni della scuola primaria “Don Bosco” coadiuvati dall’insegnante Monica Vecchione hanno partecipato al Concerto di Natale tenuto dal complesso bandistico “E. Montano” con la direzione del maestro Antonio Giuseppe Tomao.

I bambini hanno “duettato” assieme ai musicisti professionisti cimentandosi nei brani “Jingle Bells” “A Natale puoi” e “We wish you a Merry Christmas” ricevendo i sinceri complimenti dal direttore d’orchestra a cui hanno dedicato il brano “L’orchestra speciale” eseguito “ a cappella”.

Questa prima parte dell’anno scolastico si è conclusa così: con tanta allegria ed orgoglio per i traguardi umani, culturali, ed artistici raggiunti dai nostri ragazzi, siamo consapevoli di esserci adoperati con professionalità, dedizione e determinazione, ma sappiamo che è sempre possibile fare meglio, spingersi un pochino oltre, superare gli ostacoli anche quelli che sembrano insormontabili, sappiamo che è possibile cadere, ma poco importa se si è capaci di rialzarsi e di ripartire, ogni volta, con spirito indomito mantenendo integra la propria dignità.

Buon Natale e Felice Anno a tutti!

 

WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.50.53 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.51.34 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.51.35
WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.48 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.50 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.55
WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.56 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.56 1 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.57 1
WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.58 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.59 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.52.59 1
WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.55.17 WhatsApp Image 2019 12 23 at 19.58.11 WhatsApp Image 2019 12 23 at 21.42.39
WhatsApp Image 2019 12 23 at 21.42.39 1 WhatsApp Image 2019 12 23 at 22.46.38 WhatsApp Image 2019 12 23 at 22.46.38 2
WhatsApp Image 2019 12 23 at 22.47.59 WhatsApp Image 2019 12 23 at 22.47.59 1  
WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.37 WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.37 1 WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.38
WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.39 1 WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.40 WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.40 2
WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.43 1 WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.43 2 WhatsApp Image 2019 12 21 at 23.00.43 3