Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.15 1   Venerdì 29 Novembre, nell’Aula polifunzionale dell’Istituto Comprensivo Principe Amedeo, i ragazzi della Scuola Secondaria di primo grado e i bambini della classe V B della Primaria Don Bosco hanno accolto l’assessore Felice D’Argenzio,  la consigliera comunale Gianna Conte, la maestra Sonia Vagnati, referente dell’associazione Ernesto che collabora con la nostra scuola per quanto riguarda il progetto Libriamoci e la Signora Tiziana Palestro referente della Casa Editrice Giunti che periodicamente fornisce testi di vario genere al nostro istituto.

     La manifestazione ha avuto un duplice scopo, perché è servita per dare rilevanza a due progetti di grande impatto e di importanza strategica per la crescita di ogni alunno, svolti in questa prima parte dell’anno scolastico, il Global Climate Strike relativo alla salvaguardia dell’ambiente ed il progetto Libriamoci che ha portato i ragazzi ad un diverso approccio con la lettura e con il libro, soprattutto in un’era digitale e tecnologica quale quella in cui stiamo vivendo.
    Si è parlato, quindi, dell’ ambiente, delle problematiche relative al surriscaldamento globale e della Green Economy, un modello di sviluppo economico alternativo, nato dalla ricerca di fonti di energia rinnovabili, con riferimenti alla dissenso di Greta Thumborg e al movimento Fridays For Future, nato proprio da quella protesta, attraverso cartelloni e riflessioni che hanno evidenziato quanto sia grave il rischio di una catastrofe ambientale se non cambiamo i nostri stili di vita.

   Nel discorso introduttivo la Dirigente Scolastica Maria Angela Rispoli ha sottolineato come l’Istituto Comprensivo sia sempre in prima linea nell’affrontare i problemi attuali, soprattutto quelli nei quali entra in gioco il significato della DIGNITA’ come dialogo fra diritti e doveri, in quanto tutti abbiamo il dovere di impegnarci in prima persona per salvare il nostro pianeta.
   Successivamente  i ragazzi hanno presentato e commentato i loro lavori ed hanno condiviso con i presenti le loro riflessioni su queste problematiche.
   Poi la Preside ha passato la parola all’Assessore D’Argenzio che ha sottolineato l’attenzione del comune per quanto riguarda le emergenze ambientali del nostro territorio, comunicando l’istallazione di pannelli informativi nelle zone più a rischio della città per avvisare i cittadini delle situazioni di allerta meteo che potrebbero verificarsi e, soprattutto, facendo ripulire i diversi canali che rischiano di inondare le strade.
   Si è, poi complimentato con i ragazzi per l’impegno messo nella realizzazione dei cartelloni e con la Dirigente Scolastica, sempre attenta ad ogni iniziativa che concorra alla crescita dei ragazzi.
   Ci si è spostati, poi, nella biblioteca scolastica dove la maestra Vagnati ha spiegato l’importanza del progetto Libriamoci ed ha donato alla Dirigente un testo di Gianni Rodari, adatto ai piccoli lettori proprio per iniziare fin da piccoli ad avere un allegro approccio con la lettura.

   Ha invitato i ragazzi a leggere e ad appassionarsi alla lettura per aprire le menti e per entrare in un mondo dove tutto può succedere, dove sono protagoniste la fantasia, la creatività, l’immaginazione.
   Sulla stesso scia le parole della Signora Palestro che ha ringraziato i ragazzi e la Dirigente per aver riservato, fra le varie attività dell’Istituto, un posto così importante alla lettura ed ha concluso dicendo che “leggere fa bene e fa crescere meglio”.
Subito dopo i ragazzi delle classi prime hanno esposto le loro riflessioni sull’importanza della lettura, a seguito dell’incontro con l’autore svoltosi il 23 ottobre, incontro che ha permesso di dare dignità alla lettura in una società, come quella attuale, che offre a bambini e ragazzi innumerevoli stimoli culturali, soprattutto di carattere multimediale e tecnologico, dove la cultura dell’ascolto e della lettura sta cedendo il posto a quella dell’immagine per la concorrenza dei codici non alfabetici, specialmente visivi, che forniscono ormai tutte le informazioni necessarie per cui leggere risulta, per i ragazzi, noioso ed inutile.
“Un libro costa poco oggi, è accessibile a tutti, soprattutto è un sicuro aiuto nei momenti più difficili – ha evidenziato la Preside-  infatti la sua lettura ci consola, liberandoci dalla solitudine e, per di più, ci aiuta a rilassarci trasportandoci nella sua dimensione, grazie alle abilità tecniche dello scrittore”.
   Prima di concludere la manifestazione, poi, la consigliera comunale ha inaugurato una bibliotechina”  simbolica donata dal Comune alla Scuola Primaria don Bosco, a testimonianza di quanto sia importante stimolare la lettura fin da piccoli in modo da continuare a valorizzare tale competenza nei diversi ordini di scuola.

 

WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.16 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.16 1 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.16 2
 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.17  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.17 1  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.18
 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.18 1  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.18 2  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.26 1
 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.25  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.26  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.26 2
 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.27  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.27 1  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.27 2
 WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.28  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.28 1  WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.28.28 2
WhatsApp Image 2019 11 30 at 16.25.18 3