Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

WhatsApp Image 2019 11 28 at 16.55.36   I ragazzi della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria della Principe Amedeo si sono nuovamente improvvisati chef per un giorno per realizzare dei tarallucci e dei biscotti da vendere al mercatino di Natale.

Guidati dai docenti Uttaro e Barchi, infatti, i ragazzi hanno avuto la possibilità di impastare, manipolare, inventare dando sfogo alla loro creatività che hanno espresso nella preparazione di biscotti di varie forme e dimensioni e nel confezionamento degli stessi in modo da ottenere prodotti originali che saranno protagonisti in occasione dei vari eventi natalizi che verranno proposti.

Insieme hanno imparato a dosare gli ingredienti, a seguire le varie procedure di impasto e cottura, divertendosi e condividendo sensazioni ed emozioni, il tutto arricchito da informazioni sulle proprietà nutritive dei vari alimenti e condimenti tipici della dieta mediterranea.

Alla base di tale attività, comunque, l’intento di sensibilizzare tutti sul problema degli sprechi del cibo e della fame nel mondo, argomenti dibattuti anche in classe durante le lezioni frontali.

“Mangiare evitando o riducendo gli sprechi è una questione di giustizia e di dignità” ha sottolineato la Dirigente Maria Angela Rispoli prendendo spunto dalla Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948, che nel primo paragrafo dell’articolo 25 recita:

«Ogni individuo ha diritto a un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della propria famiglia, con particolare riguardo all’alimentazione”.

E il valore della dignità in tutti i campi è una pietra miliare che caratterizza tutte le attività programmate dalla Principe Amedeo per la crescita individuale e collettiva di ogni alunno.

WhatsApp Image 2019 11 28 at 16.55.36   WhatsApp Image 2019 11 28 at 16.55.36 1