Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

25 nov.2019   Si è svolta oggi, presso il cinema Ariston di Gaeta, la seconda giornata contro la violenza sulle donne che conclude una convention di due giorni iniziata venerdì nell’Aula polifunzionale dell’Istituto Comprensivo Principe Amedeo, una full immersion fortemente voluta e magistralmente organizzata dalla Dirigente Maria Angela Rispoli, all’insegna dell’importanza di rivalutare il ruolo della donna nella nostra società, per riuscire a far capire alle nuove generazioni, ma non solo, che la donna, in quanto essere umano, ha una sua dignità che va rispettata e non calpestata da una ancestrale cultura maschilista che l’ha da sempre relegata al ruolo di madre e moglie.
    Protagonista assoluta di questa giornata la musicista gaetana Valentina Ferraiuolo che con la sua orchestra “Tamburo rosso” ha presentato un percorso nella musica popolare e non solo volto a sottolineare, appunto, la necessità di dire “No” tutti insieme alla violenza di qualunque genere essa sia.


    Al grido “quella del tamburo è l’unica pelle che puoi percuotere”, la musicista ha tenuto un concerto di due ore davanti ad una platea di ragazzi di età compresa dagli 8 ai 15 anni perché la violenza si combatte con la cultura del rispetto e della dignità e questa cultura si insegna  fin da piccoli per poi consolidare i contenuti man mano che si procede nei vari gradi scolastici.
    Presenti i ragazzi delle scuola media di Itri e i ragazzi del Liceo Scientifico Fermi, dell’Istituto Nautico Caboto, della Ragioneria di Gaeta e dell’Istituto Alberghiero Celletti di Formia, oltre agli alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria Don Bosco e Mazzini e i ragazzi della Principe Amedeo.
Sono intervenuti dirigenti scolastici, autorità civili ed  ecclesiastiche.
Ospite d'eccezione  la giornalista Luisa Rizzitelli, presidente del centro antiviolenza Differenza Donna, a sottolineare l’importanza di una sinergia fra scuola-famiglia-istituzioni- associazioni di volontariato che operano sul nostro territorio, perche tutti dobbiamo batterci per ridare valore e dignità alla donna, quella dignità che è alla base di ogni cultura civile, la dignità che spetta ad ogni individuo in quanto essere umano.
   Nel discorso di apertura la Preside ha ricordato l’importanza di questa giornata a livello mondiale ed ha sottolineto il fatto che “bisogna battersi contro la violenza verso le donne, tutti insieme, uomini e donne.
La Principe Amedeo, con queste due giornate, - ha continuato la Dirigente - ha voluto lanciare un messaggio di speranza, di fiducia, di incoraggiamento perché ci sia una maggiore consapevolezza nei ragazzi che li spinga a dire NO alla violenza, a denunciare i soprusi nel momento stesso in cui iniziano in modo da avere una società con più luci e meno ombre.”
  
   Sulla stessa scia le parole della giornalista Rizzitelli che evidenzia come “quello della violenza maschile sulle donne sia uno dei più grandi problemi di tutto il mondo perché è la mancanza di rispetto e di amore verso le donne.

     Il possesso - ha concluso la giornalista -  non è amore, la violenza non è amore”.
    E con la manifestazione di oggi questo concetto è stato espresso chiaramente ed a più voci perché, riprendendo le parole della Dirigente, “insieme si può fare tanto, si può cambiare una mentalità sbagliata, si può e si deve  investire sui giovani e sul futuro.”
    Prima dei saluti finali e dei ringraziamenti a tutte le persone intervenute alla manifestazione, la Preside ricorda che questo concerto rientra in un importante progetto nazionale della S.I.A.E. che l’Istituto Principe Amedeo ha vinto ottenendo, così, i finanziamenti per attivare un laboratorio extracurricolare annuale di musica popolare e tamburello con la stessa Valentina Ferraiuolo.
 

WhatsApp Image 2019 11 23 at 18.16.57 WhatsApp Image 2019 11 25 at 20.42.55 WhatsApp Image 2019 11 25 at 20.42.56
Immagine
WhatsApp Image 2019 11 25 at 20.42.56 1