Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

WhatsApp Image 2019 09 27 at 15.15.57 È passato giusto un anno da quando un venerdì di settembre la sedicenne svedese Greta Thunberg decise di non andare a scuola per protesta contro il cambiamento climatico che condanna la sua generazione a un futuro drammatico. In un anno, il movimento dei Fridays For Future, nato a partire dal suo gesto, ha acquisito dimensioni impensabili, sia in termini di volumi di persone mobilitate, sia in termini di dislocazione geografica delle proteste. In questa settimana si è manifestato per il clima a Kabul e a Islamabad, a Parigi come in Australia e in centinaia di altre città in tutto il pianeta, identificando responsabili precisi e rifiutando ogni semplificazione che vede l’unica risposta possibile nella promozione individuale di stili di vita sostenibili.

Il movimento Fridays For Future ha promosso dal 20 al 27 settembre 2019 una settimana di iniziative e azioni di sensibilizzazione della popolazione mondiale sul tema dei cambiamenti climatici e i ragazzi dell’Istituto Principe Amedeo di Gaeta non potevano rimanere insensibili di fronte a questa mobilitazione generale, pronti come sempre a difendere la DIGNITA’ e il diritto di vivere in un mondo migliore.

E così, guidati dai docenti e diretti magistralmente dalla Dirigente Maria Angela Rispoli hanno deciso di dare il loro contributo a questa giornata con riflessioni e analisi sul tema dei cambiamenti climatici e della minaccia che rappresentano per il futuro del pianeta.

Tanti i temi affrontati, dalla Green Economy ai disastri causati dal surriscaldamento della Terra, partendo dal discorso di Greta Thunberg per arrivare alle parole del Papa, riflettendo sui possibili scenari futuri e ribadendo la necessità di un cambiamento radicale nei nostri modi di vivere.

E proprio il ruolo fondamentale dei ragazzi è stato ribadito più volte dalla Dirigente durante il discorso di apertura, nel quale si è soffermata proprio su “come una ragazzina di sedici anni sia riuscita a mobilitare un intero pianeta e si stia dando da fare per sensibilizzare i governi contro il cambiamento climatico, per salvare tutti noi- ha sottolineato la Dirigente- dall’inevitabile catastrofe che si preannuncia se non cambieremo i nostri stili di vita.”

“Sono orgogliosa e soddisfatta di come i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Principe Amedeo abbiano preso a cuore questa situazione perché- ha continuato la Dirigente -la manifestazione di oggi, svoltasi nel cortile della scuola, è stata proposta dagli stessi ragazzi che hanno organizzato la scaletta dell’evento in tutti i minimi dettagli, presentando cartelloni, striscioni di protesta e di sensibilizzazione, poesie e testi di vario genere.”

Ovviamente il successo della manifestazione è stato il risultato di attività svolte in classe sotto la guida dei docenti che hanno stimolato riflessioni per analizzare il problema da ogni punto di vista.

L’idea della manifestazione è partita dalla classe 3 C e si è allargata a tutti gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado.

Commovente la drammatizzazione del discorso di Greta Thunberg ad opera dell’alunno Davide Muto, molto esaustiva la relazione personale dell’alunna Gaia Negro che ha parlato della Green Economy, un modello di sviluppo economico alternativo nato dalla ricerca di fonti di energia rinnovabili, originale il fumetto illustrato realizzato dagli alunni Coppola e Amato, significative le riflessioni dei ragazzi delle classi prime, entusiasti di dare il loro contributo, cosi come le frasi e le immagini con cui sono stati realizzati i tantissimi cartelloni che hanno fatto da sfondo alla manifestazione.

In conclusione i ragazzi hanno intonato il canto Sing for the climate, il brano che ha accompagnato le manifestazioni mondiali studentesche per il clima che hanno fatto seguito alle dichiarazioni di Greta Thunberg.

Grande apprezzamento dei genitori intervenuti all’evento che si è rivelato ancora una volta un successo per il nostro istituto, sempre in prima linea nell’affrontare i problemi attuali, soprattutto quelli nei quali entra in gioco il significato della DIGNITA’ come dialogo fra diritti e doveri, in quanto tutti abbiamo il dovere di impegnarci in prima persona per salvare il nostro pianeta.

20190927 131540 WhatsApp Image 2019 09 27 at 18.52.10 WhatsApp Image 2019 09 27 at 18.52.30
WhatsApp Image 2019 09 27 at 18.52.48 WhatsApp Image 2019 09 27 at 18.53.07 WhatsApp Image 2019 09 27 at 18.53.30
 20190927 124640 min  P 20190927 134319 min  WhatsApp Image 2019 09 27 at 18.53.43
 20190927 130744  20190927 130748  P 20190927 121714 min
 P 20190927 130557 min  P 20190927 130609 min  P 20190927 130614 min
 WhatsApp Image 2019 09 27 at 14.40.02  20190927 121720  20190927 122852
20190927 121927 min 20190927 124610 001 min 20190927 125429 min